IL RACCONTO DELL'ELICOTTERO, di Isabel Fall

Traduzione e postfazione di Marzia D'Amico
Prefazione di Antonia Caruso

Finalista Premio Hugo 2021

Leggi qualche pagina in anteprima

VERSIONE CARTACEA

88 pagine, formato 12x17, brossura cucita a filo refe con copertina a quattro ante.
ISBN 978-88-98950-99-7

Euro 9,90 - Spedizione gratuita in tutta Italia


EBOOK

(disponibile dal 21 aprile)

versione epub o mobi, kindle compatibile.

IL LIBRO

"Siete consapevoli del vostro corpo? Sentite la spina dorsale quando state in piedi, i fianchi quando camminate, la tensione e la massa del vostro nucleo?
Quando vi guardate, che occhi usate? I vostri?"

Il racconto dell’elicottero è “un testo capace di mettere in discussione temi tristemente non-così-futuristici quali utilitarismo di sesso, genere, identità come assoggettati al potere, uso improprio dell’intelligenza artificiale, cambiamento climatico, militarizzazione dei corpi e delle menti, medicalizzazione a servizio dell’imperialismo, espansione colonizzatrice capitalistica; la consistenza del risultato è tale che dalle crepe del testo si possa generare, ancora, nuova letteratura.”
(dalla postfazione di Marzia D’Amico)

Pubblicato in origine col titolo Mi identifico sessualmente come elicottero d’attacco, meme della destra omofoba americana, questo racconto di Isabel Fall è diventato un caso editoriale negli Stati Uniti.
Soprattutto, Il racconto dell’elicottero è uno straordinario esempio di narrativa fantascientifica contemporanea, capace come pochi altri di unire una visione forte a un’altrettanto brillante attitudine speculativa.


ISABEL FALL

Autrice americana di fantascienza ha esordito con la pubblicazione de Il racconto dell’elicottero (Finalista Premio Hugo 2021) su Clarkesworld, rivista letteraria online.
Isabel Fall ha destinato tutti i proventi di questa edizione a un’associazione di sostegno alle persone trans.


Traduzione e contributi

Marzia D’Amico è ricercatrice precaria presso l’Università di Lisbona. Scrive e traduce soprattutto di poesia, femminismi e queerness, sia in lingua italiana che inglese. Cura collaborativamente la newsletter femminista mensile Ghinea.

Antonia Caruso, editorialista, scrittrice e attivista trans/femminista. Ha curato l’antologia Queer Gaze per Asterisco Edizioni e pubblicato LGBTQIA+ Mantenere la complessità per Eris Edizioni, oltre a prefazioni e articoli per Jacobin Italia, effequ, Moscabianca, Meltemi e Future Fiction.

CONTENUTI SPECIALI