42 giorni straordinari

Le ultime settimane della Zona sono state straordinarie, tra le tappe del Potere Tour, l’uscita dei nuovi libri, Stranimondi, gli annunci di quel che arriverà, gli articoli di giornale e quelli nel web

Non abbiamo avuto molto tempo per aggiornare il sito o per farci vivi in rete, non abbiamo condiviso quasi nulla della nostra esperienza in giro per l’Italia e così oggi, il primo sabato a casa dopo 42 giorni, vi proponiamo un riassunto di tutto quello che di buono ci è successo.

Iniziamo con Il Potere Tour: partito da La Spezia il 21 settembre, ha toccato nelle settimane successive Genova, Modena, Reggio Emilia, Firenze e Roma, con una tappa speciale a Milano, a Stranimondi, con la partecipazione eccezionale di Ian McDonald.

Alessandro Vietti ha riassunto in maniera mirabile il senso di questo tour:

Non di rado si sentono autori e addetti ai lavori discutere sull’opportunità delle presentazioni librarie, sul fatto che abbiano poco senso, che il rischio del flop sia sempre dietro l’angolo, che siano – ovviamente – in perdita (economica) per tutti, anche per gli autori più celebrati, e che in fondo per tutti questi motivi, non valgano davvero la pena, senza contare che sovente si sente parlare di incontri soporiferi, che finiscono per non fare un buon servizio al libro che vogliono promuovere. Chi dice così, secondo me, non ha capito nulla. Perché le presentazioni librarie sono prima di ogni altra cosa incontro, confronto, occasione, scambio, umanità, insomma un valore aggiunto di senso, prezioso e insostituibile, a questo maledetto lavoro (solitario) che è la scrittura.”

A noi non rimane che ringraziare tutti i lettori che son passati a trovarci e i librai che ci hanno ospitato, e darvi appuntamento per i prossimi appuntamenti, a Milano e Bologna a fine mese.


Tra settembre e ottobre abbiamo partecipato a due eventi per noi davvero memorabili: il Book Pride di Genova, che ci ha sorpreso come mai ci era successo per una fiera libraria generalista per l’entusiasta partecipazione del pubblico, per la curiosità che ha attorniato il nostro stand e per il confronto costruttivo con altre realtà editoriali che fino qualche tempo fa guardavamo da lettori con malcelata ammirazione. Ci siamo resi conto che Zona 42 in questi quattro anni e mezzo è cresciuta parecchio, che abbiamo ormai un’identità riconoscibile, che grazie al sostegno dei lettori ci siamo costruito un piccola ma estremamente gratificante reputazione. Il cammino da fare è ancora lungo, ma oggi ci siamo finalmente resi conto di essere sulla buona strada.

Anche perché la settimana dopo il Book Pride di Genova eravamo a Stranimondi, e grazie alla presenza dei nostri autori di maggior successo, ovvero Ian McDonald e Alessandro Vietti, che presentavano entrambi i loro nuovi libri pubblicati dalla Zona, in questa edizione abbiamo abbiamo superato le nostre più rosee aspettative riguardo all’apprezzamento delle nostre proposte.

A Stranimondi la soddisfazione di essere riusciti a portare Ian McDonald in Italia, e di saperlo davvero felice dell’accoglienza che gli ha riservato il pubblico italiano (qualche giorno fa ci ha scritto “ Thanks again for a great convention: one of the nicest I’ve been to in a long time.”), si è aggiunta all’orgoglio per il Premio Italia che i lettori hanno deciso di assegnarci per la miglior collana di fantascienza pubblicata oggi in Italia.
Non male per un progetto nato solo 4 anni fa, no?


Stranimondi è stata anche l’occasione per presentare parte del nostro programma editoriale per il 2019. Abbiamo annunciato la pubblicazione del romanzo della nostra prima autrice italiana, l’arrivo in Zona di uno dei più grande autori contemporanei e l’uscita, a pochi mesi dalla pubblicazione americana, del romanzo di un giovane autore statunitense.

A inizio 2019 arriverà Cenere, di Elisa Emiliani, un romanzo che ci ha colpito per l’intensità che l’autrice è riuscita a trasmettere in una storia che racconta di amicizia, desolazione e resistenza, in un contesto estremamente riconoscibile e per questo ancora più terribile. Siamo pronti a scommettere che i personaggi di Cenere rimarranno a lungo nella memoria del lettore.

Intorno ad Aprile sarà la volta di China Miéville, che arriva in Zona con This Census Taker, romanzo candidato all’Hugo nel 2017 che per noi segna una svolta. This Census Taker non è infatti un’opera fantascientifica, ma un testo che si muove in equilibrio sul confine del fantasy e del weird. Sappiamo bene che con China Miéville attribuire un’etichetta specifica a un libro è sempre compito arduo, quello che vi possiamo garantire è una qualità della narrazione ben al di sopra degli standard della letteratura di genere pubblicata abitualmente in Italia. Anche per questo motivo abbiamo chiamato a tradurlo Martina Testa, che dopo aver lavorato con noi per Elysium di Jennifer Marie Brissett ha accettato entusiasta di tornare a frequentare i territori letterari di confine della Zona.

Il nostro romanzo dell’estate sarà invece una novità assoluta per l’Italia. Pubblicheremo infatti l’edizione italiana di Blackfish City, romanzo che rappresenta l’esordio narrativo nella fantascienza di Sam J. Miller, già candidato con il suo romanzo precedente (lo Young Adult The Art of Starving) al Premio Nebula 2017. Abbiamo letto Blackfish City ancor prima della sua pubblicazione americana e ci ha colpito come da tempo non ci accadeva, tanto che abbiamo deciso immediatamente di acquisirne i diritti. Blackfish City si colloca nel filone della climate fiction, ovvero quella narrativa che mette al centro le conseguenze del cambiamento climatico, e ci ha convinto per le suggestioni che ne arricchiscono la lettura, dall’ambientazione originale alla caratura dei personaggi, da un plot estremamente avvincente a una consapevolezza di visione davvero rara.
Blackfish City sarà tradotto da Chiara Reali, che dopo aver lavorato sui testi di McDonald, Okorafor, Sullivan e Grimwood è diventata in brevissimo tempo la nostra traduttrice di riferimento per quei testi che uniscono complessità della lingua a profondità di contenuti.

Grazie a Elisa Giudici del blog gerundiopresente, in rete è disponibile una sintesi video della nostra presentazione a Stranimondi. Ve la proponiamo qui di seguito:

 


Nell’attesa dell’arrivo di questi volumi vi ricordiamo che le nostre ultime novità sono tutte disponibili sul nostro sito (sia in versione cartacea che digitale) e che a partire da questo novembre abbiamo preparato un’offerta imperdibile per chi voglia entrare per la prima volta nella Zona, o voglia mettersi avanti con qualche fantascientifico regalo natalizio.
Proponiamo infatti tutti i 18 titoli disponibili del catalogo di Zona 42 al prezzo speciale di 200 euro, spese di spedizione in Italia comprese, con un risparmio di oltre 70 euro sul prezzo di copertina dei singolo volumi. Approfittatene!



Grazie per averci seguito fino a qui. Nei prossimi giorni vi proporremo su queste pagine le prime recensioni alle nostre ultime pubblicazioni.
Ogni segnalazione al riguardo è più che benvenuta!

A presto e buone letture!

Posted in News.